Lorem ipsum dolor sit amet gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci. Proin gravida nibh vel veliau ctor aliquenean.

Follow me on instagram

+01145928421
superfood@example.com
Image thumbnail

Blog

HomeSenza categoriaBuongiorno caro lettore

Buongiorno caro lettore

Cosa hanno in comune, secondo te, le seguenti frasi: “non so più cosa fare, proprio non ci arriva”, oppure “come fa a non capire che mi da fastidio” oppure “ormai l’hanno capito tutti tranne lui” oppure “quando fa cosi proprio non lo sopporto” oppure “ho portato fin troppa pazienza, adesso basta”? Secondoi me sono tutte espressioni legate alla frustrazione, e che cosa scatena questa frustrazione? Una incomprensione nella comunicazione. Facciamo un esempio concreto per capire meglio.

Contesto: Coppia 

Problematica: Calo della frequenza dei rapporti intimi

Aspettative Partner 1: Rapporto intimo giornaliero 

Condizioni per soddisfare l’aspettativa attese dal Partner 1: essere nello stesso letto

Aspettative Partner 2: Rapporto intimo variabile 

Condizioni per soddisfare l’aspettativa attese dal Partner 2: condizione fisica del Partner 1 soddisfacente, dolcezza nell’approccio che deve essere preceduto da un momento di dialogo e vero ascolto.

Quindi abbiamo il primo elemento della coppia che si aspetta da una relazione di avere una regolarità nei rapporti intimi quotidiana e che individua come unico elemento limitante il fatto di trovarsi nello stesso letto con il Partner 2. Il secondo elemento della coppia di aspetta un certo livello di cura di se da parte del partner 1 e si aspetta anche che il partner 1 dialohi con lui e sia dolce nell’approccio che precede un momento intimo, per il resto non si pone limitazioni sulla frequenza.

Ora vediamo vediamo cosa dicono i due partner ai rispettivi confidenti

Partner 1: “ormai non lo facciamo più, stiamo nel letto e ogni volta che mi avvicino c e qualcosa che non va”, “una volta vuol parlare, un’altra vuole le coccole, se insisto mi dice che e stanco, che palle, quando fa cosi proprio non lo sopporto”, ”come fa a non capire che ne ho bisogno”, ”ho portato fin tropppa pazienza, adesso basta mi faccio l’amante”, ecc…

Partner 2: “ormai non lo facciamo più, appena ci mettiamo a letto mi salta addosso”, “non gli interessa cosa ho fatto, mai una coccola, sembra un animale, quando fa cosi proprio non lo sopporto”, ”poi ultimamente è sempre più trasandato, non si cura, è ingrassato, come fa a non capire che è sexy come una balena spiaggiata”, ”ho portato fin tropppa pazienza, adesso basta mi faccio l’amante”, ecc…

Ora vediamo cosa si dicono l’un l’altro i due Partner

Partner 2:”sto leggendo un nuovo libro molto interessante su…”

Partner 1:”m, ho capito”,mano che si allunga

Partner 2:”stai bravo, sai parla di…”

Partner 1:”ah ah, ahh, m,” mano che si allunga con insistenza

Partner 2:”smettila, ti sto parlando, hai sentito quello che ho detto?”

Partner 1:”mmmm, si si ho sentito ma non lo facciamo mai…” si gira a pancia in su

Partner 2: dopo aver chiuso il libro “posso accololarmi un po su di te?”

Partner 1: “no ho caldo”

Partner 2: si gira e spegne la luce”buonanotte”

Partner 1:”giochiamo un po almeno…”

Partner 2:”no non mi va, son stanco” si gira verso l esterno del letto

Partner 1:si gira stizzito verso l’altro lato del letto

Vediamo come potrebbe essere uno dei tanti modelli possibili di comunicazione funzionale fra i due partner

Partner 1: “Amore mi fai girare la testa ed ho sempre voglia di essere nell’intimita con te quando siamo a letto”

Partner 2:”Amore anche io ho voglia di essere nell’intimita con te quando siamo a letto solo che per lasciarmi andare ho bisogno di essere ascoltato e poi mi serve qualche coccola per rilassarmi e abbandonarmi a te, se poi vuoi fuoco e fiamme con qualche kg in meno potremmo goderci la nottata intera”

Caro lettore questo è un esempio di come due partner, pur avendo lo stesso fine, possano riuscire a passare notti e poi notti e poi notti in preda a nervosismo e rabbia.In casi estremi a cercare un partner alternativo a causa della frustrazione. Frustrazione che non deriva da fini discordanti ma solo da incomprensioni alla base, banali. Secondo me, con un po di sincerita e di umorismo nella comunicazione potrebbero essere intimi tutte le notti o alla peggio dormire sereni.